Benessere scientifico

Innovazione del processo di produzione di pavimenti in legno per la massimizzazione della salubrità e del benessere abitativo.

Può un pavimento in legno generare benessere nelle persone? A questo interrogativo si cerca di dare risposta con il progetto Alfa-pinene, finanziato da Fondazione Caritro, D.K.Z. SRL, e CNR-IVALSA. Alfa-pinene è un progetto di 18 mesi fortemente voluto da D.K.Z. srl che crede fermamente nella naturalità dei suoi prodotti, che viene sviluppato tramite il CNR-IVALSA, l’ente di ricerca italiano per la ricerca sul legno e prodotti a base di legno. Il progetto vuole dimostrare, con rigorosa metodologia scientifica, l’assenza di composti nocivi nei pavimenti in legno Fiemme 3000, e punta ad esplorare i potenziali effetti benefici di questi pavimenti.

Il progetto Alfa-pinene punta a massimizzare gli effetti benefici sulla salubrità e minimizzare l’eventuale presenza di composti nocivi tramite il miglioramento e l’innovazione dell’attuale processo di produzione di pavimenti in legno Fiemme 3000.

Questo obiettivo viene perseguito tramite la caratterizzazione delle materie prime in entrata, il controllo di qualità sui prodotti finiti, l’individuazione dei composti organici volatili e metalli pesanti in relazione ai lotti di olii, colle e vernici analizzati e al tipo di legno.

Il progetto prevede una fase iniziale conoscitiva del processo industriale di lavorazione dei pavimenti in legno, il campionamento dei pavimenti e dei prodotti di finitura (olii, tinte). è prevista una ampia ricerca bibliografica sugli aspetti normativi e legislativi che regolano l’emissione di sostanze organiche volatili, e sugli effetti positivi e negativi dei VOC sulla salute umana. Il cuore scientifico del progetto è costituito da numerose analisi effettuate sulle materie prime, sui prodotti finiti, negli ambienti di lavoro, e dalla loro valutazione statistica. Le analisi dei VOC sono effettuate utilizzando la gascromatografia solid-phase microextraction, le analisi dei metalli pesanti sono effettuate in fluorescenza a raggi X, le analisi delle emissioni VOC nell’ambiente produttivo utilizzano un’apparecchiatura a fotoionizzazione.

I risultati previsti dal progetto sono una conoscenza quali-quantitativa delle sostanze ad effetto positivo e quelle eventuali ad effetto negativo sulla salute dei clienti dei pavimenti in legno Fiemme 3000, e la conseguente revisione del processo produttivo tramite la massimizzazione delle sostanze ad effetto positivo e la minimizzazione di quelle eventuali ad effetto negativo. Il progetto ha una durata di 18 mesi ed è finanziato al 55 % dalla Fondazione Caritro, al 35 % da D.K.Z. SRL, al 10 % co-finanziato dal CNR-IVALSA.

 

 

Contatti / Staff

Responsabile scientifico: Martino Negri, CNR-IVALSA – negri@ivalsa.cnr.it

Ricercatore post-doc: Marco Fellin, CNR-IVALSA – fellin@ivalsa.cnr.it

Direttore generale Fiemme 3000: Vittorio Monsorno – vittorio.monsorno@fiemme3000.it

 

Ricerca finanziata da Fondazione Caritro – www.fondazionecaritro.it